a
Contact
Locations

New York
London
Berlin

Follow us
Image Alt

Ardesio Divino 2020

degustazioni massive

Ardesio Divino 2020

La fiera del vino di Ardesio in alta Val Seriana è alla sua 16° edizione ed è stata per me una vera sorpresa.

La giornata era di quelle torride in pianura, calda ma sopportabile in montagna: abbiamo cercato di centellinare gli assaggi per evitare coccoloni da alcool e caldo e per conoscere più realtà vinicole possibili.

Con i soci di bevute Stev ed Ema, compagni di diploma AIS (per me sono “il Triangolo”), guidati con sicurezza per le vie del centro storico di Ardesio da Stev che è il nostro P.R. della valle, abbiamo testato solo una parte della quarantina di aziende presenti.

Avremo conosciuto una decina di produttori, e per ognuno di questi abbiamo assaggiato alcuni loro vini: all’inizio l’intera batteria di bottiglie, verso la fine solo alcuni assaggi.

Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla qualità di tutte le aziende provate nonché dalla particolarità di alcuni loro prodotti.

Credo che diventerà un appuntamento annuale per noi degustatori curiosi.

 

Ecco le aziende di cui abbiamo provato alcuni prodotti:

Tenuta Elena – Loc. Guacialodre, 1 – Cassinelle (AL) – web: Tenuta Elena

Vini provati: Dolcetto d’Ovada 2017 ed un bianco a base di cortese. Ottimo rapporto qualità prezzo, peccato fossero un poco caldi….ma le temperature erano davvero da inferno e il ghiaccio non bastava a tenerle in fresco.

 

La spia – Castione, loc. Sassella, Sondrio – web: La spia

GianMarco, originario della valle ma trapiantato in Valtellina per ragioni enologiche, lavora da poco per questa interessante giovane e piccola azienda valtellinese. Vini provati: Castelàsc rosso e bianco 2019 , freschi e beverini ma affatto banali, e PG40 Sassella 2012, vino di punta della casa, un buon sassella che ahimè, con queste temperature, non si gusta. Lo portiamo a casa: quest’inverno dirà la sua!

 

Casa Vinicola Lumiluna – Vocabolo Vignaccio 18 – Mercatello (PG) – web: Lumiluna

Due giovani virgulti carichi di entusiasmo che propongono diversi vini prodotti da appezzamenti di varie età, spesso recuperati a nuova vita perché abbandonati da anziani proprietari. Bravi, siete forti e farete strada. Etichette, contenuti e marketing secondo me non mancano. Forse alcune bottiglie sono un pochino fuori mercato, ma abbiamo apprezzato il concept e l’entusiasmo che vi pervadono!

 

Cascina La Signorina – Loc. Mardelloro – 15071 Carpeneto (AL) – web: La Signorina

Una giovane e simpatica coppia piemontese ci ha fatto testare alcuni vini, con la promessa di andare a trovarli in azienda in futuro perché da assaggiare tutti sono tanti! Vini provati: Albarossa 2011 e La Bocassa 2007 (dolcetto). Dell’ albarossa (che è un incrocio nebbiolo barbera) non ne avevo mai sentito parlare e non mi è affatto dispiaciuto, del dolcetto…beh un signor vino di 13 anni, il tutto a prezzi assolutamente interessanti!

 

Cà Passion di Caterina Scalco – Via Roma – Valdobbiadene (TV) – Web: Cà Passion

Da Caterina abbiamo assaggiato un signor torchiato di fregona: vino da meditazione, possibilmente con una decina di gradi centigradi esterni in meno…Passerò in zona a breve, vedrò di testare i suoi prosecchi e di acquistare un paio di bottiglie del nettare torchiato, il cui prezzo è per intenditori.

 

Abbazia San Giorgio – Pantelleria (TP) – web: Abbazia San Giorgio

Ah, i siciliani…. ah i panteschi! Chiacchiera e bevi con il titolare e scopri pure che conosce una mia amica di università….

Ma veniamo ai vini: per me è stata una degustazione molto istruttiva, di quelle che dovrebbero fare ai corsi AIS per spiegare le differenze olfattive e gusto olfattive delle varietà: grillo (Canto del Grillo 2019), cataratto (Lustro 2019), zibibbo (Orange 2019) lavorati in modo analogo, con macerazione delle bucce di diversi giorni, per dare vini molto particolari, che lasciano sicuramente il segno. Abbiamo assaggiato anche un nerello mascalese (Cloè) con breve macerazione sulle bucce. Il Passito di Pantelleria (Magico) ahimè era finito! Credo che ordinerò un cartone da assaporare con calma a casa!

 

Maso Grener – Località Masi, n. 21 – Strada provinciale 131 – Pressano di Lavis – LAVIS (TN) – web: Maso Grener

Azienda trentina che propone quattro bottiglie interessanti: bianco Maso Grener (chardonnay e sauvignon) 2019, La nosiola 2019, Vigna Bindesi pinot nero 2018 e Vigna Tratta sauvignon 2018. Era l’ultimo stand visitato della giornata, ne abbiamo apprezzato la qualità ma ci riserviamo, con un paio di bottiglie portate a casa, di riassaporarle con un pochino di lucidità in più!